L'importanza dell'idratazione

L’importanza dell’idratazione

 

L’organo più esteso del nostro corpo è la pelle  che è costituita da tre strati: epidermide, derma e ipoderma

L'importanza dell'idratazione
L’epidermide è a sua volta costituita da sei strati di cui il più superficiale è lo strato corneo, che viene a contatto con l’ambiente esterno ed ha un continuo ricambio cellulare, per cui è costituito da cellule morte che vengono sostituite da nuove.
Lo strato corneo è una barriera vera e propria che fa da protezione contro gli agenti esterni.
  • l’epidermide è costituita da circa un 15% di acqua;
  • il derma che ha un contenuto del 70% di acqua;
  • l’ipoderma (tessuto adiposo sottocutaneo) costituito principalmente di cellule di grasso, i lipociti, con azione ISOLANTE.
Per mantenere l’equilibrio fra perdita di liquidi e introduzione di acqua, il corpo mette in atto un’azione di difesa utilizzando una miscela di sostanze fra cui aminoacidi, acido lattico, urea e tante altre che hanno capacità di assorbire l’acqua sia dall’atmosfera circostante che dai prodotti utilizzati sulla pelle (creme, sieri, maschere, prodotti per la detersione).
Per questi motivi è molto importante la scelta di prodotti non aggressivi che non causino l’alterazione del pH con la conseguente disidratazione cutanea, screpolatura e invecchiamento precoce della pelle.
L’idratazione va inoltre curata sotto più aspetti come per esempio che l’assunzione delle giuste quantità di liquidi durante la giornata, un’alimentazione corretta ricca di frutta e verdura e l’utilizzo di prodotti detergenti e cosmetici di qualità.
Alcune categorie di prodotti che aiutano a mantenere idratata la pelle sono: gli idratanti, gli antidisidratanti, gli emollienti.
L'importanza dell'idratazione
  • gli idratanti sono in grado di fissare l’acqua nell’epidermide;
L'importanza dell'idratazione
  • gli antidisidratanti, creano una barriera che fa in modo che la pelle non perda liquidi attraverso l’evaporazione;
L'importanza dell'idratazione
  • gli emollienti, addolciscono ed ammorbidiscono la pelle.

Per evitare di avere una pelle disidratata bisogna inoltre modificare alcune cattive abitudini come per esempio :

  • l’esposizione solare eccessiva e senza un giusto filtro di protezione protezione;
  • l’utilizzo di prodotti aggressivi che irritano la pelle ed alterano il pH;
  • evitare di andare a letto senza aver deterso la pelle con prodotti semplici e delicati.

 

 

Parliamo ora di alcuni sostanze funzionali necessarie per una corretta idratazione

Acido Ialuronico:

L’Acido Ialuronico è in grado di trattenere notevoli quantità d’acqua, fra tutte le sostanze cosmetiche, ha il più elevato potere idratante.

L’acqua si trova soprattutto nel derma e negli interstizi fra una cellula e un’altra; una volta raggiunta la superficie epidermica, evapora lentamente in modo che la sua percentuale nei tessuti si mantenga costante.
Ma le condizioni climatiche esterne e i radicali liberi iniziano inesorabilmente la loro opera distruttiva; le cellule dello strato corneo perdono l’elasticità e si desquamano.
Ecco a questo punto l’importanza di utilizzare prodotti che oltre a fattori altamente idratanti, contengano sostanze in grado di impedire un’eccessiva evaporazione rafforzando così il mantello idrolipidico.
Il costante utilizzo aiuta a mantenere le proprietà biologiche della cute, proteggendola dalla formazione di rughe e dalla perdita di elasticità e turgore.

Peelmoist (papain, urea, serine, alanine, proline)

Contiene papaina, ioni e amminoacidi dell’NMF. È un film molecolare studiato per ottenere un rilascio ottimale della papaina, mantenendo la funzione da barriera dell’epidermide. La papaina è un enzima proteolitico: mentre stimola l’esfoliazione rompendo – enzimaticamente – il legame tra i corneociti ne favorisce la rimozione, con il risultato di una pelle più morbida e liscia.
Gli amminoacidi dell’NMF (fattore costituente il film idrolipidico cutaneo) donano un’idratazione immediata e durevole.

NMF

L’importanza dell’ N.M.F. è stata a lungo misconosciuta o sottovalutata , ma la presenza di questa miscela è di fondamentale importanza in quanto, mantenendo nello strato corneo il giusto tasso di umidità, impedisce una eccessiva disidratazione delle lamelle cheratiniche e consente quindi di conservare integra, elastica e flessibile la superficie epidermica.

Glicosaminoglicani

Costituiscono la porzione amorfa o sostanza fondamentale del tessuto connettivo, la cui funzione consiste nel regolare la quantità di acqua presente nella cute ed ha funzione di sostegno contribuendo al mantenimento del trofismo, dell’idratazione e dell’elasticità.
La sostanza fondamentale è quindi responsabile del turgore del derma e della sua resistenza ed elasticità in seguito alla compressione.
Essendo composti idrofili, i Glycosaminoglycans possono legarsi molto facilmente con molecole d’acqua, fino a 1000 volte il loro volume.

Prodotti consigliati:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.